Bruxelles (askanews) - Le ambulanze vanno e vengono, tra imponenti misure di sicurezza e una massiccia copertura mediatica: all'aeroporto di Bruxelles regnano la paura e lo sconcerto dopo la doppia esplosione che è avvenuta pochi minuti prima delle 8 nei pressi dei desk dell'American Airlines e della Brussels Airline."C'era la fila per uscire dalla zona dei controlli di frontiera, appena mi sono messa in coda c'è stata una forte esplosione con fumo e detriti ovunque, la gente si è messa a correre e anche noi siamo scappati per cercare rifugio" racconta Cheryl che era appena atterrata da New York."Abbiamo sentito una esplosione alla nostra sinistra, i muri sono crollati, poi trenta secondi di silenzio, ci siamo messi a correre e c'è stato una nuova esplosione con molto fumo, abbiamo cercato di coprirci e di scappare verso le finestre" racconta Hanane, una insegnante che stava portando gli studenti in Portogallo.Secondo altre testimonianze, le deflagrazioni sono state precedute da colpi di arma da fuoco e urla in arabo.(immagini AFP)