Bruxelles (askanews) - Sono stati identificati i due kamikaze ritratti all'aeroporto Zaventem di Bruxelles, prima degli attentati di martedì. Si tratterebbe dei fratelli Khalid e Ibrahim al Bakraoui considerati complici di Salah Abdeslam.Già dalle prime ore era stato ipotizzato che i due uomini immortalati dalle telecamere dell'aeroporto, con un guanto nero sulla mano sinistra, fossero proprio i due fratelli al Bakraoui. Il terzo uomo, con cappello nero e giacca chiara, è ricercato attivamente dalla polizia belga. Si tratterebbe di Najim Laachraoui, considerato l'artificiere di Parigi e identificato due giorni fa. Il suo dna era stato ritrovato sulle cintur esplosive utilizzate al Bataclan e allo stade de France, il 13 novembre scorso.Uno dei due fratelli al Bakraoui, Khalid, era presente sotto falsa identitànel covo di Forest, a metà marzo, ma era riuscito a sfuggire all'arresto. Nel suo covo era stata ritrovata la bandiera dell'Isis.E proprio i terroristi dello stato islamico hanno rivendicato l'attentato e nel messaggio, minacciano e promettono altre operazioni in Europa e spiegano che il Belgio è stato colpito per la sua partecipazione alla coalizione internazionale contro Daesh.