Sofia (askanews) - Asse bulgaro-ungherese sul tema dei migrandi nel segno della chiusura. Il primo ministro ungherese Viktor Orban durante il suo incontro a Sofia con l'omologo bulgaro Bojko Borisov è tornato a parlare immigrazione in toni molto duri."Nelle scorse settimane il flusso migratorio è diventato una questione di sicurezza, non è solo questione di cultura, di denaro e di protezione del sistema sociale, è diventato un problema di sicurezza quotidiana, l'Europa è ha una svolta. E' bello discutere di principi, ma i principi non ci proteggono dal terrorismo e dal crimine".Sulla stessa linea anche il bulgaro Borisov secondo cui è meglio fermare i migranti prima che arrivino piuttosto che rispedirli in patria."Continua a sostenere che bisogna fare un passo avanti. E' necessario chiudere le frontiere esterne dell'Europa almeno fino a che non avremo sistemato i circa 2 milioni di immigrati che sono già nei nostri paesi" ha concluso Borisov.(immagini AFP)