Calais (askanews) - Sono almeno 2 i migranti che hanno perso la vita in due diversi incidenti mentre tentavano di raggiungere la Gran Bretagna dalla Francia, passando attraverso l'Eurotunnel sotto lo stretto della Manica, preso letteralmente d'assalto mercoledì 29 luglio da oltre 2mila migranti.Le tensioni sono iniziate sin da martedì sera quando i migranti si sono radunati all'ingresso dell'Eurotunnel a Calais, sul versante francese. Una vera e propria invasione che ha costretto le autorità francesi a inviare sul posto un centinaio di poliziotti.I migranti arrivano col buio, approfittando dell'oscurità per nascondersi per poi imbarcarsi come clandestini sui treni diretti in Inghilterra, spesso addirittura aggrappandosi all'esterno dei convogli."Chi ha un obiettivo, fa di tutto per raggiungere la meta nel modo più semplice - dice quest'uomo che non ha voluto essere ripreso in volto - non ricorda le difficoltà patite fino ad allora e se ci riesce dice ai nuovi arrivati: è facile, si può passare e questo incoraggia chi ancora non ha tentato".Il premier britannico, David Cameron ha indetto una riunione d'emergenza. Eurotunnel - la societa franco-britannica che gestisce il tunnel sotto la Manica - ha fatto sapere di aver bloccato da gennaio ad oggi più di 37mila migranti che tentavano di raggiungere la Gran Bretagna a bordo delle sue navette e di aver speso 13 milioni di euro per rafforzare la sicurezza.(Immagini Afp)