Roma, (TMNews) - Sotto il sole rovente di luglio sostenitori e oppositori attendono di sapere davanti al Palazzo di Giustizia a Roma quale sarà la sorte di Silvio Berlusconi. All'interno di quel palazzo la Suprema Corte è chiamata a decidere sulla frode fiscale per i diritti Mediaset per la quale l'ex premier è già stato condannato dal Tribunale e dalla Corte di Appello di Milano a 4 anni di reclusione e 5 di interdizione dai pubblici uffici.Gianfranco Mascia è il leader del popolo Viola, strenuo oppositore di Berlusconi fin dai tempi della storica "discesa in campo" nel 1994. Ma in piazza c'è anche chi difende le capacità da imprenditore dell'ex premier.Una piazza legittimamente divisa, dunque, che attende di sapere se la carriera politica di Berlusconi finirà per mano giudiziaria.(immagini AFP)