Milano, (askanews) - Raccontare la storia dei Navigli attraverso fotografie d'epoca, oppure Milano vista da un gruppo di bambini grazie a un insieme di scene quotidiane realizzate con pittura su pannelli. Ancora, fotografie che restituiscono frammenti di paesaggi del quartiere oppure rappresentazioni di situazioni casuali all'interno di un ipotetico vagone della metropolitana realizzate con vernici spray.

Sono alcuni dei progetti che vestiranno le recinzioni dei cantieri di M4, la nuova metropolitana di Milano, sabato 7 e domenica 8 ottobre nel "weekend della blu" quando saranno realizzati in 14 cantieri i primi 17 degli oltre 30 lavori selezionati tra i 61 che hanno partecipato alla call pubblica nell'ambito del workshop "Idee in cantiere", voluto dal Comune di Milano e M4, ideato e gestito da MM Comunicazione. In via De Amicis abbiamo incontrato uno degli artisti coinvolti, il writer Korvo: "Qui verrà il personaggio di Leonardo seduto alla sua scrivania che sta disegnando. Sempre da qui partirà la pergamena che poi diventerà il muro, e ci saranno elementi legati alla sua storia e alla sua connessione con i Navigli".

La visita ai cantieri è stata anche l'occasione per fare il punto sui lavori della M4 con l'assessore alla Mobilità, Marco Granelli: "Stiamo lavorando per integrare anticipi e rallentamenti per stare nello scenario generale. L'obiettivo è di anticipare la prima apertura della tratta Linate-Forlanini all'inizio del 2021 e poi nel corso del 2022 e 2023 completare tutta l'opera e quindi stare nel cronoprogramma approvato".

Quanto al workshop Idee in Cantiere, si svilupperà poi anche con eventi multiculturali di intrattenimento nei singoli quartieri e, al termine dei lavori della metro, con il ripristino delle aree di superficie, in particolari quelle verdi e sportive.