Cremona (askanews) - Arriva in Italia il bat-piano, uno strumento considerato rivoluzionario per le qualità tecniche e artistiche, per i materiali, il design avveniristico che gli ha fatto guadagnare quel soprannome e il suono prodotto. Il pianoforte, creato dopo uno studio durato un decennio dal pianista ungherese Gergely Bog nyi, sarà il protagonista dell'edizione 2016 di Cremona Musica International Exhibitions, dal 30 settembre al 2 ottobre nei padiglioni di CremonaFiere. Durante i tre giorni di esposizione sarà suonato da vari pianisti, fra cui lo stesso Boganiy, ma sarà anche a disposizione del pubblico che potrà cimentarsi con uno strumento che si propone come un completo ripensamento delle componenti del piano classico.

Fra le innovazioni più importanti i 90 tasti al posto dei tradizionali 88, l'impiego di materiali come ghisa per il telaio e fibra di carbonio per la cassa che riducono il rumore delle parti meccaniche creando un suono più potente e pulito. Per questo è detto anche "the human piano", il piano umano. Ripensati anche gli aspetti acustici con l'uso di un telaio aperto per facilitare il passaggio del suono.