Firenze (TMNews) - Riccardo Viti, un idraulico di 55 anni, è stato arrestato dalla Polizia di Firenze e ha confessato di essere lui l'omicida della ragazza rumena trovata crocifissa a una sbarra sotto un cavalcavia della A1 nella periferia di Firenze. L'uomo ha ammesso di avere seviziato altre donne e ha aggiunto che sperava che anche questa volta la sua vittima venisse ritrovata viva. Gli inquirenti lo hanno individuato grazie a testimonianze di prostitute e video di telecamere. Nel suo garage è stato ritrovato il nastro adesivo usato per legare la giovane e dei bastoni che potrebbero essere le armi con cui la donna è stata percossa.