Ferrara, (TMNews) - Accusa di peculato per l'ex ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, che è stato posto agli arresti domiciliari, dai militari della Guardia di Finanza di Ferrara. Secondo l'accusa, assieme all'imprenditore Augusto Calore Pretner, avrebbe distratto fondi per 3 milioni di euro su un finanziamento di complessivi 54 milioni destinati a un progetto ambientale in Iraq. L'inchiesta riguarda la bonifica del bacino del Tigri e dell'Eufrate. Le indagini hanno preso le mosse dall'individuazione di un flusso di false fatturazioni provenienti da una società olandese a favore di uno studio d'ingegneria ferrarese, Med Ingegneria Srl, aderente ad un consorzio, Nature Iraq - cui partecipavano lo Studio Galli Ingegneria Srl di Padova, di cui Pretner è socio, e Iraq Foundation, con sede negli Stati Uniti - attivo nel progetto "New Eden".