Milano (askanews) - Mohamed Abrini, uno dei sospettati chiave degli attentati di Parigi è stato arrestato. L'uomo era stato ripreso da una telecamera di sorveglianza in una area di servizio vicino Parigi, insieme ad Abdeslam Salah, due giorni prima degli attentati del 13 novembre nella capitale francese. I due erano a bordo dell'auto usata poi nella notte della strage dagli attentatori.Inoltre il suo dna è stato ritrovato nell'appartamento di Bruxelles da cui sono partiti i responsabili dell'attacco all'aeroporto nella città belga, il 22 marzo. Ci sono forti sospetti che Abrini sia "l'uomo col cappello", ripreso nel terminal mentre cammina vicino ai due attentatori suicidi.