Caserta, (TMNews) - Saluta con la mano Giuseppe Misso mentre viene scortato fuori dalla Caserma di San Cipriano, in provincia di Caserta. L'uomo 43 anni è considerato dagli inquirenti l'attuale reggente del clan dei Casalesi ed è stato arrestato in merito all'omicidio di Giuseppe Gagliardi, parente di un affiliato al clan rivale, avvenuto nel 1992. Un delitto rimasto insoluto per anni e ora ricostruito grazie ai pentiti. L'ordine di uccidere arrivò dai vertici dei Casalesi, nell'ambito di una faida camorristica in corso con i rivali.Misso dopo aver passato un periodo in carcere per altri reati, era sottoposto a regime di sorveglianza ed è stato arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo di Caserta mentre stava andando a firmare in caserma. Secondo gli inquirenti dopo la scarcerazione aveva da subito assunto la direzione del clan dei Casalesi subentrando a Carmine Schiavone arrestato nel gennaio scorso.