Washington (TMNews) - "La violenza è un problema, troppi bambini sonomorti, troppi. Ed è giunto il momento di cambiare. Dovete agire subito per il futuro dei nostri figli, siate coraggiosi. Gli americani contano su di voi".L'appello, durante l'audizione sulla legge per l'uso delle armi, davanti alla commissione di Giustizia del Senato americano a Washington, arriva dalla ex senatrice democratica degli Stati Uniti, Gabrielle Giffords ferita gravemente alla testa l'8 gennaio del 2011 mentre teneva un comizio nella sua città, a Tucson, in Arizona nel corso di una sparatoria in cui morirono sei persone.Accompagnata dal marito, l'ex astronauta della Nasa Mark Kelly, la Giffords con dignità e forza d'animo, ha voluto essere presente all'audizione per dare la propria testimonianza sui pericoli dell'uso incontrollato delle armi da fuoco. Questo, nonostante sia lei sia il marito siano sempre stati sostenitori del Secondo emendamento della Costituzione statunitense - che prevede il diritto per i cittadini americani di detenere e portare armi da fuoco - purché disciplinato da controlli più severi."Mia moglie - ha spiegato Kelly - non sarebbe seduta qui oggi se ci fossero stati più severi controlli preventivi". L'audizione al Senato avviene sei settimane dopo la strage di Newtown nel Connecticut, dove un folle di 20 anni ha sparato in una scuola uccidendo 20 bambini e 6 insegnanti prima di togliersi la vita. All'audizione era presente anche Wayne LaPierre - l'amministratore delegato della National Rifle Association, la più importante lobby pro-armi - contrario a qualsiasi restrizione al possesso di armi da fuoco.