Roma, (askanews) - "Non ci siamo per niente in Italia, adesso è in discussione una legge sulle unioni civili al Senato, che fa molta fatica ad andare avanti, che non è quello che chiediamo noi, non è l'uguaglianza completa che vogliamo noi": lo ha dichiarato il presidente di Arcigay, Flavio Romani, a margine del XV congresso nazionale che si svolge per la prima volta a Napoli."Noi abbiamo una rivendicazione primaria, anche se non è la più importante, anche se dal punto di vista simbolico è la più importante, ed è quella del matrimonio: noi da anni rivendichiamo l'accesso pieno al matrimonio civile, come tutte le altre coppie. Vogliamo andare davanti ai sindaci delle nostre città e quindi anche davanti al sindaco De Magistris a fare la nostra promessa di matrimonio con tutti i diritti e doveri connessi", ha aggiunto Romani.