Roma, (TMNews) - Piccolo passo in avanti nel campo della lottaalla violenza contro la donna in Arabia Saudita: ai mariti che"picchiano" le loro mogli saranno comminate sanzioni pecuniarieda 1000 fino a 10mila euro. Lo hanno deciso le autorità del regno wahabita, culla dell'Islam conservatore dove le donne sono tenute in uno stato di tutela permanente da parte degli uomini della loro famiglia e private della maggior parte delle libertà.Secondo quanto riferisce la tv satellitare "al Arabiya", la nuova norma prevede anche una pena detentiva di "non meno di un mese e non più di un anno in caso di recidività".Tuttavia, "in caso di decesso o di infermità permanente" dellavittima la sanzione pecuniaria sarà cancellata ed il reato verràgiudicato secondo la legge islamica della Shariya, molto piùsevera in quanto prevede pesanti punizioni corporali, riferiscesempre l'emittente di proprietà saudita.