Il Cairo, (TMNews) - Una serie di attentati nel giro di poche ore hanno scosso il Cairo, alla vigilia dell'anniversario della "rivoluzione del 25 gennaio" che tre anni fa portò in Egitto alla caduta di Hosni Mubarak. Almeno quattro persone sono morte e 51 sono rimaste ferite nell'esplosione di un'autobomba contro il quartier generale della polizia.La deflagrazione ha lasciato un profondo cratere nella strada, distrutto parte della facciata dell'edificio e di quella del vicino Museo islamico. Nel giro di poche ore due nuove esplosioni si son verificate nei pressi di una stazione della metropolitana e di una caserma della polizia.In vista dell'anniversario della "rivoluzione del 25 gennaio" il movimento islamico ha lanciato un appello a manifestare per 18 giorni, per ricordare la durata della rivolta popolare che portò, l'11 febbraio 2011, alla fine di tre decenni di potere assoluto di Mubarak.La situazione politica rimane tumultuosa. In febbraio è fissato il processo per spionaggio del deposto presidente Mohammed Morsi, e un rapporto di Amnesty International afferma che le autorità stanno usando ogni mezzo per sopprimere il dissenso e violare i diritti umani.(immagini Afp)