Milano (askanews) - Angelina Jolie tra i rifugiati in Iraq. Mentre i suoi colleghi in California si dividono tra party e premiazioni nella stagione degli oscar, l'attrice americana si è recata nei campi profughi di Dohuk, nella regione del Kurdistan."Ero stata in Iraq l'anno scorso. Da allora altri due milioni di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case, soprattutto negli ultimi sei mesi. Le ricadute del conflitto in Siria sono devastanti", ha detto la Jolie, che da tanti anni è ambasciatrice dell'Onu."Ho incontrato madri che hanno visto i propri figli portati via dai miliziani dell'Isis. Da madre, non posso immaginare orrore più grande"."Nonostante gli sforzi immensi e le buone intenzioni, la comunità internazionale sta fallendo", ha concluso amaramente Angelina Jolie.