Naypyidaw (askanews) - Angelina Jolie in Birmania difende le vittime di violenza sessuale. L'attrice americana, inviato speciale dell'agenzia per i rifugiati dell'Onu, è in visita nel Paese su invito del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, con la quale ha incontrato alcune donne vittime di violenza."Questa visita ha mostrato la vulnerabilità delle donne e delle ragazze che vivono in situazioni di conflitto - ha detto Jolie - è commovente e rende umili incontrare queste persone.L'attrice ha anche evidenziato che nonostante il lavoro delle Ong locali c'è urgente bisogno di assistenza medica, supporto legale e psicologico, oltre ad un quadro giuridico che garantisca che gli autori di violenza sessuale paghino per le loro responsabilità.(immagini Afp)