Hong Kong (TMNews) - Scarpe, dollari, farfalle: è un Andy Warhol piuttosto inconsueto quello che sbarca a Hong Kong per tentare di conquistare il mercato dei collezionisti cinesi. Sotheby's infatti organizza una mostra per piazzare oltre 40 opere del maestro Pop in un Paese che finora conosceva solo i ritratti di Mao, peraltro deprecati dal governo comunista. "I prezzi - spiega Miety Heiden di Sotheby's - vanno da 10mila fino a oltre un milione di dollari. Il pezzo più pregiato sono le banconote del 1962. Ci sono poi disegni e schizzi che si possono acquistare per 10 o 15mila dollari, che è un prezzo incredibilmente ragionevole per un Warhol".Particolarmente interessante il movimento artistico che si sta creando negli ultimi anni a Hong Kong. "E' una platea nuova - ha aggiunto Heiden - ed è molto attenta al prezzo, per questo abbiamo pensato fosse meglio proporre dei pezzi che fossero realmente vendibili". La Pop Art quindi alla conquista della Cina, nel segno, tanto warholiano quanto caro ai cinesi, del business artistico. Con buona pace del "vilipeso" Mao.(immagini Afp)