Milano (TMNews) - "C'è una quantità di personaggi che si affollano alla radio e alla televisione per essere protagonisti che c'è l'imbarazzo della scelta. Credo che sia finita l'epoca dei divi e forse per certi aspetti la rimpiangiamo anche perché sapevamo contro chi dovevamo combattere. Oggi c'è una tale folla di personaggi che vogliono essere protagonisti che si perde un po' l'obiettivo". Così l'attore Toni Servillo, interpete del film "Il Divo" di Paolo Sorrentino, ispirato alla vita di Giulio Andreotti, rispondendo a TM News, commentava la mancanza, nel panorama politico attuale, di personaggi all'altezza del senatore a vita, scomparso il 6 maggio 2013 all'età di 94 anni, dopo essere stato protagonista, per oltre mezzo secolo, tra luci e ombre, della vita istituzionale italiana.