Hong Kong (TMNews) - Torna alta la tensione a Hong Kong, dove i manifestanti pro democrazia continuano a sfidare il pugno duro del governo e a mettere in discussione il modello politico di Pechino. La polizia è nuovamente intervenuta con la forza quando gli attivisti hanno forzato la mano per rioccupare un accampamento nel quartiere di Mongkok che era stato parzialmente sgomberato. Le forze dell'ordine, al termine degli scontri, a tratti molto duri, hanno arrestato 26 persone, ma i manifestanti sono riusciti a riprendere il controllo della zona, ora presidiata dai gruppi di protesta. Quindici gli agenti feriti nel corso dei tafferugli.