Boston (TMnews) - A pochi giorni dalla strage alla maratona, non c'è pace per Boston. Nel campus della prestigiosa università Mit si è infatti verificata una sparatoria, con conseguente caccia all'uomo. Degli uomini armati avrebbero fatto irruzione nella struttura uccidendo una guardia di sicurezza. Sul posto sono intervenuti decine di uomini della polizia, che hanno isolato il campus e dato il via alla caccia ai sospetti. Nell'università sono stati ritrovati ordigni inesplosi e un uomo è stato fermato: sarebbe coinvolto negli attentati alla maratona.Il momento per gli Stati Uniti è dunque particolarmente drammatico e il Paese è sotto choc per gli attentati alla maratona di Boston, le buste avvelenate spedite anche al presidente Obama e l'esplosione nella fabbrica di fertilizzanti in Texas. Una settimana difficile, che a Boston si tinge di nuovo di sfumature oscure.