Ferguson, (TMNews) - Ancora guerriglia e scontri a Ferguson. L'arrivo della Guardia nazionale non è bastato a placare la rabbia e le proteste per l'uccisione del giovane afroamericano Michael Brown.La polizia ha sparato gas lacrimogeni e granate stordenti per fermare la folla che lanciava sassi contro gli agenti.Il presidente americano Barack Obama ha invitato tutti alla calma e all'ascolto, ma ha chiesto scusa per il comportamento della polizia."Non ci sono scuse per l'uso eccessivo della forza da parte della polizia e per qualsiasi azione che neghi e limiti il diritto della gente a manifestare pacificamente, ha detto Obama in conferenza stampa aggiungendo che "una picola minoranza sta causando disordini", ma "va tutelato il diritto di riunirsi".Sul fronte delle indagini a 10 giorni dalla morte del 18enne, ucciso da Darren Wilson, spunta un video amatoriale che smentirebbe la versione delle forze dell'ordine. Il poliziotto avrebbe sparato quando Michael Brown aveva le mani alzate.(IMMAGINI AFP)