Roma, (askanews) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha accettato di abolire le sanzioni per le città metropolitane in merito agli sforamenti del patto di stabilità del 2014, quando ancora Roma, come Milano, Firenze, Napoli e le altre, non erano città metropolitane. Lo ha annunciato il sindaco della Capitale Ignazio Marino, parlando con i giornalisti al termine dell'incontro tra Anci e Governo a Palazzo Chigi sul Def, e aggiungendo che non esistono ulteriori tagli per gli anni 2016-2017, un chiarimento del governo "molto costruttivo".