Roma, (askanews) - I nomi di Carlo Verdone e dello stilista Valentino comparirebbero nei documenti della Mossack Fonseca, lo studio legale con sede a Panama dal quale sono usciti i documenti riservati che stanno facendo tremare i potenti del mondo. A rivelarlo è ancora una volta l'Espresso, che nel numero in edicola venerdì promette di annunciare un primo elenco di 100 italiani coinvolti nello scandalo dei "Panama Papers".Verdone risulterebbe titolare di una società offshore registrata a Panama. Lo stilista sarebbe invece associato a due sigle delle Isole vergini britanniche assieme al suo socio Giancarlo Giammetti. Al legale del popolare attore romano era stato chiesto un commento prima che uscisse la notizia, ma è stata negata la possibilità di visionare i documenti su cui si basa la rivelazione. "Pertanto è ignoto su quali fatti e circostanze" si sia basato il giornalista, fa notare lo staff di Carlo Verdone, sottolineando che il suo "accostamento ai fatti pubblicati sull'Espresso non è e non sarà credibile, perché Verdone non è titolare di nessun conto o proprietà all'estero, neanche per interposta persona".Nei Panama papers ci sarebbe anche il nome della conduttrice Barbara d'Urso, che tramite il suo legale ha già fatto sapere che si tratta di "informazioni lacunose". D'Urso - secondo i documenti vagliati dall'Espresso - sarebbe amministratrice di una società delle Seychelles.I nuovi nomi coinvolti nello scandalo delle società offshore create dallo studio Fonseca si aggiungono a quelli già anticipati il 3 aprile dal sito dell'Espresso: Luca Cordero di Montezemolo, il pilota Jarno Trulli e il manager Donaldo Nicosia.