Roma (TMNews) - L'agenzia di sicurezza americana National Security Agency, non avrebbe spiato solo il telefonino di Angela Merkel, ma anche le conversazioni del predecessore socialdemocratico Gerhard Schroeder: lo hanno rivelato la Sueddeutsche Zeitung e l'emittente pubblica Norddeutscher Rundfunk (Ndr).Schroeder, che non si è detto "sorpreso" dalla notizia, sarebbe stato intercettato a partire dal 2002 dopo che la Germania si rifiutò di partecipare al conflitto in Iraq. In quel periodo fu grande la tensione tra l'ex cancelliere e l'allora presidente degli Stati Uniti George W.Bush, tanto da mettere il nome di Schroeder nella lista delle persone o istituzioni da tenere sotto controllo.La Nsa non aveva solo l'incarico di raccogliere i metadati (e-mail e altre conversazioni elettroniche), ma anche le telefonate e gli sms. Poco dopo lo scandalo intercettazioni sul cellulare di Merkel, la Bild am Sonntag aveva già scritto, citando fonti anonime, che anche Schroeder era stato spiato dagli americani.