Madrid (askanews) - Carlo Ancelotti, non molla e rispedisce al mittente tutte le critiche. L'allenatore dei blancos è tornato davanti alla stampa spagnola dopo una settimana in cui si è parlato insistentemente del suo imminente esonero, in caso di sconfitta contro il Barcellona. Con la sua abituale flemma ha ribadito che non se ne andrà."Allenare il Real Madrid significa allenare il più grande club al mondo e per questo è normale ricevere le critiche più grandi al mondo, il ruolo che ho mi da molto onore - ha detto Ancelotti spiegando che i giocatori vogliono cambiare rotta e risolvere i problemi. È il momento di rimboccarci le maniche, sacrificarci e lavorare per venirne a capo.L'allenatore dei Blancos gode della fiducia del presidente Florentino Perez. "Succeda quel che succeda nelle prossime partite e settimane Carlo Ancelotti resta il nostra allenatore" aveva detto il numero uno del Real in una conferenza stampa straordinaria.(immagini AFP)