Milano (TMNews) - Sono grandi come delle città di medie dimensioni e possono ospitare decine di migliaia di persone. Amnesty International ha diffuso delle nuove immagini satellitari dei campi prigionieri nella Corea del Nord."Quello di Hwasong - spiega Rajiv Narayan di Amnesty International - è il campo di detenuti politici più grande in Nord Corea. Misura 560 chilometri quadrati e ha le dimensioni di una città come Manchester". Il regime di Pyongyang continua a smentire l'esistenza stessa dei campi ma secondo ricerche indipendenti in queste aree vi sono detenute tra le 100mila e le 200mila persone in condizioni estremamente dure.Secondo Amnesty da alcune foto scattate a distanza di tempo si deduce che anzi alcuni campi sono stati allargati. La Ong che si batte per i diritti umani ha pubblicato anche le testimonianze di ex detenuti che raccontano di torture ed esecuzioni."L'obiettivo dei campi è di opprimere e degradare le persone, che vivono in condizioni disumane", racconta nell'anonimato un ex guardiano dei campi fuggito dal regime. "Quando sono arrivata a Yodok - ricorda una soprvvissuta - mi domandavo perché dovevo trovarmi in un posto così terrificante".(immagini Afp)