Roma, (askanews) - "Chiediamo che nel nuovo decreto sulle rinnovabili venga ristabilito l'incentivo per sostituire i tetti in amianto con tetti fotovoltaici".

E' quanto ha ribadito l'on. Rossella Muroni (LeU), in occasione della presentazione dei risultati delle sottoscrizioni (oltre 38 mila) raccolte da #BastaAmianto, la petizione per chiedere di ripristinare questo strumento per consentire la bonifica di tetti e coperture in amianto legando quindi un extra-incentivo per la bonifica della copertura, agli incentivi dedicati a chi produce energia pulita attraverso l'installazione di impianti fotovoltaici.

"Si tratta di una misura molto semplice ma molto immediata per rispondere ad un dramma ambientale e della salute - ha aggiunto Muroni - dando anche quel segnale che la politica dovrebbe dare ogni giorno ai cittadini, cioè un segnale di utilità e di comprensione dei bisogni".

Per Muroni "legare il fotovoltaico alla bonifica dell'amianto è uno degli strumenti più di successo, basti ricordare che nei due anni di attivazione dell'incentivo abbiamo rimosso 20 milioni di metri quadrati di amianto dai tetti degli italiani e li abbiamo sostituiti con fotovoltaico di piccola taglia, quindi anche rispettoso del paesaggio e dell'ambiente. Basterebbero pochissime misure per andare incontro ai cittadini, in campo ambientale e sulla salute questa è una risposta che si può dare immediatamente".