Kiev (TMNews) - Proseguono gli scontri e le violenze in Ucraina, dove da settimane gli oppositori al governo di Yanukovych continuano a fronteggiare la polizia che presidia le piazze di Kiev e molto spesso reagisce con durezza alle manifestazioni. Fonti vicine alle forze filo europeiste parlano di diversi morti nelle ultime ore mentre, nel gioco del rimpallo delle responsabilità, la polizia afferma di non avere sparato sulle persone scese in piazza. L'Europa chiede lo stop immediato alle violenze e Yanukovych, che prosegue in una politica di apparente conciliazione, ha incontrato alcuni leader dell'opposizione. La Russia è schierata a difesa dell'attuale governo ucraino e denuncia ingerenze straniere nel Paese, dove il quadro politico appare ogni giorno più complesso, con il rischio caos dietro l'angolo.