Crimea, (TMNews) - Alta tensione in Crimea, repubblica autonoma all'interno dell'Ucraina. Gruppi armati filo-russi hanno assaltato e occupato la sede del Parlamento e del governo nella capitale Sinferopoli: il premier crimeo ha confermato che una cinquantina di uomini hanno fatto irruzione di notte negli edifici e li hanno occupati, poi hanno issato la bandiera russa e impedito l'ingresso dei dipendenti pubblici. L'obiettivo dichiarato di questi gruppi di lingua russa è di ottenere un referendum per la secessione della Crimea dall'Ucraina.Il governo ad interim di Kiev ha allertato le forze di polizia e quelle speciali, mentre i jet di Mosca pattugliano lo spazio occidentale russo. La Russia ha ribadito di voler continuare a difendere i diritti dei suoi connazionali all'estero in modo "fermo e senza compromessi". La risposta di Kiev è stata dura: "Qualsiasi movimento dei militari della flotta russa del Mar Nero in Crimea, fuori delle zone prestabilite dagli accordi bilaterali, sarà valutato come aggressione" ha detto Aleksandr Turcinov, capo del parlamento ucraino e presidente ad interim.(immagini Afp)