Genova, (TMNews) - A Genova è ancora piena emergenza dopo l'alluvione di giovedì sera che ha messo in ginocchio la città. Le linee ferroviarie che collegano Genova a Milano e Torino restano chiuse al transito nel tratto tra Ronco Scrivia e Genova Fegino. Sulle strade la situazione è critica, non solo a Genova ma in tutta la provincia per frane e allagamenti. Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli è arrivato in prima persona nel capoluogo ligure per fare il punto sulla situazione. "Siamo in piena emergenza, le previsioni per le prossime ore non sono confortanti". La Protezione civile della Liguria ha deciso di prorogare lo stato di allerta 2 idrogeologica su tutta la regione, con la sola eccezione dell'Imperiese, fino alla mezzanotte di lunedì. Oltre a Marassi, dove giovedì è esondato il Bisagno provocando una vittima, situazioni critiche anche nei quartieri di Voltri, Certosa, Cornigliano e Sampierdarena. Qui l'acqua ha invaso strade e negozi. Allagamenti anche sulla riviera di Levante a Recco, Camogli e Rapallo.