Roma, (askanews) - E' allarme virus Zika in America. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità il pericoloso virus, provocato dalla puntura di una zanzara e responsabile di gravi malformazioni ai feti, "continua a estendersi" in tutto il continente americano con l'eccezione del Canada e del Cile. Nella sola Colombia si stimano 600mila casi. Come spiega il presidente del Paese, Juan Manuel Santos:"Le stime parlano di 600mila casi attesi di Zika in Colombia. Le conseguenze saranno 500 casi di bambini nati con microcefalia e 500 casi di persone infette dalla sindrome di Guillain Barrè"."Raccomandiamo alle donne incinte di non viaggiare nelle aree infettate e di restare lontane dai posti dove c'è acqua stagnante e di utilizzare repellenti contro le zanzare".Stando a quanto affermato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, il virus è già presente in 21 paesi su 55 del continente americano ma la zanzara responsabile della trasmissione, l'Aedes Aegypty - la stessa che può trasmettere la febbre dengue e il chikungunya - è in realtà una specie diffusa in tutto il continente con le sole eccezioni del Canada e del Cile.