Kazan (Russia), (askanews) - Tatarstan, terra di petrolio e gas, ma anche un luogo dove Islam e cristianità convivono e non collidono. Una delle regioni più ricche di Russia, con forte sete di rinnovamento. La prima missione di sistema italiana a Est di Mosca dall'inizio della crisi ucraina si è tenuta qui.Il "Cremlino" di Kazan, ossia la fortezza locale, è l'unico in Russia ad avere al suo interno, oltre alle tradizionali chiese ortodosse, una moschea: quella di Qol-Sarif. La Repubblica federata è anche la regione più settentrionale al mondo dove fede musulmana e cristiana convivono, con le migliori scuole coraniche, che attirano fedeli da tutta la Russia.Il Tatarstan, nel distretto federale del Volga, è già sede di una zona economica speciale, Elabuga. E agli investitori offre anche un parco tecnologico, Innopolis dove l'età media dei lavoratori è di 29 anni. Kazan come altre sedi dei mondiali di calcio 2018 sta ricevendo cospicui fondi federali per viabilità, aeroporti, impianti sportivi e alberghieri. E a fronte della crescente crisi, il governo russo ha anche deciso di sostenere l'industria dell'auto: il Tatarstan sarà una delle prime regioni a ricevere i sussidi.