Roma, (askanews) - Tra Area Popolare, Scelta Civica e Per l'Italia-Centro democratico "ci sarà una consultazione costante" sul nodo Quirinale: "E' un raggruppamento di forze che non fa parte del Partito democratico ma che sostiene questo governo e pur non avendo fatto nomi abbiamo convenuto su una costante consultazione durante questi giorni delicatissimi", ha dichiarato il leader del Nuovo Centro-destra Angelino Alfano al termine di un incontro in Senato.L'obiettivo, ha sottolineato, è quello di arrivare alla "individuazione di una personalità che abbia autorevolezza e un profilo di tale forza da poter gestire la funzione presidenziale italiana in un momento delicatissimo"."Viene poco valorizzato - ha osservato Alfano - un elemento fondamentale e cioè che il prossimo presidente della Repubblica gestirà la fase di passaggio dal vecchio assetto istituzionale al nuovo che sarà delineato nell'approvazione di questa riforma costituzionale e a cui si abbina la nuova legge elettorale che, dando il premio ad un'unica lista, fa passare la Repubblica in una fase nuova, quasi da Cancellierato direi"."Occorre un presidente della Repubblica - conclude - che abbia forza e autorevolezza e un profilo tale da poter gestire una fase di transizione così complessa nella storia della Repubblica".