Palermo (askanews) - Dopo l'inferno scatenato da centinaia di roghi, la Sicilia ha superato l'emergenza e sta tornando alla normalità. Le province più colpite sono state quelle di Palermo e Messina con oltre 600 interventi dei Vigili del Fuoco in 48 ore. Una situazione ora "sotto controllo" ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano arrivato a Palermo per una riunione tecnica sull'emergenza.

"Se si accertasse che la responsabilità è di persone, magari siciliane che buttano questo odio contro la Sicilia e i siciliani la reazione sarà durissima perché non è consentito a nessuno di rovinare bellezza storia e futuro della nostra terra della nostra Sicilia".

Il ministro ha poi ringraziato tutte le persone intervenute per spegnere gli incendi. "Se il disastro ambientale di ieri ha risparmiato le persone è perchè la squadra e il coordinamento hanno funzionato", ha detto.