Bologna, (TMNews) - "L'Europa non ci sta aiutando a soccorrere" i naufraghi al largo di Lampedusa provenienti dalla Libia. Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nel giorno della seconda tragedia al largo delle coste italiane, chiede che l'Unione europea "si faccia carico di accogliere i vivi; quelli ai quali l'Italia riconoscerà il diritto di asilo saranno mandati in Europa se ci vogliono andare"."Ci sono tanti morti vicino alla Libia - ha detto Alfano a margine di un comizio elettorale a Bologna - le nostre navi sono lì a recuperare i morti e a soccorrere i vivi. L'Europa non ci sta aiutando a soccorrere queste persone: si faccia carico di accogliere i vivi; quelli ai quali l'Italia riconoscere il diritto di asilo saranno mandati in Europa se ci vogliono andare". Secondo il ministro dell'Interno "l'Italia non può diventare la prigione dei rifugiati politici". "A quelli che in Italia ogni giorno ci attaccano perché facciamo soccorso ed evitiamo i morti - ha aggiunto - noi chiediamo, di fronte a questi altri morti, di passarsi una mano sulla coscienza".