Palermo (askanews) - L'elezione del Presidente della Repubblica italiana non si può tradurre in elezioni primarie del Pd. Lo ha detto il leader di Ncd Angelino Alfano, commentando la prossima elezione del successore di Giorgio Napolitano. "Non abbiamo da mettere voti o da porre nomi", ha concluso.