Palermo (askanews) - Da Palermo, dove al teatro Politeama ha partecipato alla cerimonia "Un ramoscello di ulivo per la pace" per la consegna da parte dell'Avvocatura siciliana di un simbolo di pace a Mohamed Fadhel Mahfoudh, Nobel per la Pace 2015, il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha colto l'occasione per parlare a margine anche dello scontro che sta interessando il presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker e il premier italiano Matteo Renzi."Noi puntiamo a una posizione molto pragmatica. Occorre difendere l'interesse nazionale, che vuol dire risolvere la questione dei migranti e al tempo stesso la situazione economica, senza rompere l'Europa" ha detto Alfano.Poi, rispondendo ai cronisti che gli hanno chiesto un commento sulle unioni civili, il ministro dell'Interno ha dichiarato: "Sulle unioni civili chiediamo buonsenso. Sì ai diritti per gli omosessuali, più diritti patrimoniali, ma sì anche ai diritti dei bambini che meritano di avere un papà e una mamma. Dare i diritti alle coppie omosessuali non significa negare il diritto al bambino di avere un papà e una mamma".