Aleppo (askanews) - I ribelli armano i civili per difendere Aleppo. La città siriana contesa al regime di Damasco è uno dei fronti più caldi, che vede coinvolti anche i russi. Una fazione di ribelli ha fatto appello a una mobilitazione generale per respingere l'attacco dei militari fedeli a Bashar al Assad. La risposta c'è stata, e subito dopo l'appello un gruppo di cittadini di Aleppo si è presentato all'appuntamento per imparare come si usano le armi."In risposta alla violenta aggressione delle milizie russe, iraniane e irachene abbiamo fatto appello a una mobilitazione generale. Qui stiamo insegnando a usare le armi sul campo di battaglia". a parlare è il dissidente Abdallah Ahmad Charaf. Insieme ad altri è protagonista di un corso accelerato da combattente che prevede una parte teorica, sui banchi di scuola, e una pratica. Si imparano le tecniche di guerriglia di base e poi si imbraccia il kalashnikov. "Sono arrivato in questo campo per imparare a usare le armi leggere contro l'assedio - spiega la recluta Omar - Con l'aiuto di Allah riusciremo a respingere i nemici".