Roma, (askanews) - All'alba di lunedì (23 ottobre), i carabinieri della compagnia di Palestrina, in provincia di Roma, hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare in carcere e diverse perquisizioni tra Tor Bella Monaca, Albano Laziale, Nuoro e Teramo per i reati di usura, estorsione, lesioni personali, favoreggiamento e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti a carico di quattro cittadini albanesi e un italiano.

Il provvedimento segue una complessa attività investigativa nata in seguito al sequestro di un cittadino albanese: l'uomo, vessato da tempo per un debito di usura, alla fine di gennaio scorso fu malmenato e sequestrato per quattro giorni all interno di un casolare di Albano Laziale; durante la prigionia, la vittima, con la scusa di dover chiamare un suo amico per farsi portare dei soldi, contattò un agente al quale chiese aiuto per farsi liberare.