Pickard, (TMNews) - Decine di persone pregano in silenzio nei prati nei dintorni di Pickard la piccola località dell'Alabama in cui da 5 giorni un uomo di 65 anni tiene sotto sequestro in un bunker sotto terra un bambino di 5. L'Fbi ha deciso di non dare più informazioni per non compromettere i negoziati col rapitore Jimmy Lee Dykes. Una delle ultime comunicazioni è stata quella dello sceriffo della contea di Dale, Wally Olson."Mr Dykes, attraverso i nostri mezzi di comunicazione ci ha detto di avere stufe elettriche e coperte e di essersi preso cura di lui. Ci ha anche permesso di fornire libri da colorare, medicine e giocattoli. Io voglio ringraziarlo perché si sta prendendo cura del nostro bambino. Questo è molto importante".Un ringraziamento pubblico da interpretare alla luce della trattativa delicatissima in corso col rapitore, che nel bunker, costruito da lui stesso per timore dell'Apocalisse, ha a disposizione una televisione e può seguire tutti gli aggiornamenti sul suo caso. Gli inquirenti vogliono evitare che qualcosa possa spaventare l'uomo, descritto dai vicini come un paranoico, e provocare una sua reazione drammatica.