Milano (askanews) - Una sfida a colpi di dadi e pedine fra 50 città italiane che si contendono il titolo di Città del gioco. Torna la Settimana del gioco in scatola, gara di solidarietà in cui non ha importanza chi vince e chi perde, basta mettersi seduti in compagnia davanti a un tabellone: a vincere infatti è la città che dimostra di aver giocato più a lungo. Il primo classificato riceverà un carico di giochi in scatola da donare in beneficenza a una Onlus.L'evento, organizzato da Hasbro, in cinque anni ha coinvolto 300 Comuni, col supporto di circa 700 tra scuole, oratori, ludoteche, associazioni e pub, per un totale di 150mila persone, più di 35mila partite e ben 15mila ore di gioco. Fra le città che hanno aderito quest'anno le vincitrici degli anni precedenti, Gaeta, Palermo e Fiuggi, ma anche Milano, Torino, Roma, Napoli, Bari e Bergamo.