Washington (TMNews) - Primi raid Usa contro l'Isis in Siria. La coalizione a guida statunitense ha colpito obiettivi dello Stato Islamico nella provincia orientale di Deir Ezzor, vicino al confine iracheno, e nella provincia di Raqa, roccaforte dei jihadisti. La maggior parte dei bersagli colpiti si trovava nella città di Albu Kamal. Almeno una ventina le persone uccise nelle 22 azioni offensive tra raid aerei e lanci di missili Tomahawk dalle navi da guerra.Secondo i media americani, sono cinque gli stati arabi che hanno affiancato gli Stati Uniti nell'offensiva contro l'Isis in territorio siriano. L'Abc cita il Barhain, la Giordania, il Qatar, l'Arabia Saudita e gli Emirati arabi uniti. Dal Pentagono hanno annunciato che il governo siriano è stato informato dagli Stati Uniti, tramite delegati all'Onu, dei raid aerei sul suo territorio.