Milano, (askanews) - 30 anni dopo la storica pubblicità con Renzo Arbore "Birra, e sai cosa bevi! Meditate gente, meditate", AssoBirra torna con la campagna "Birra io t'adoro" che mette al centro del messaggio le donne e il loro rapporto con la birra. Come emerge da una indagine Doxa-AssoBirra infatti l'Italia è il Paese con il più alto numero di consumatrici di birra in Europa (6 su 10), pur mantenendo il minor consumo procapite (solo 14 litri) e un approccio a questa bevanda nel segno della moderazione e del consumo a pasto. Definite "Millennials", sono le giovani tra i 18 e i 35 anni, quasi 7 milioni di ragazze, le protagoniste di questo cambiamento nella "via" italiana alla birra. Filippo Terzaghi, direttore di AssoBirra: "Birra io t'adoro va on-line in questi giorni, andremo in pubblicità sul web ci saranno account Twitter, pagina Facebook con investimenti in affissioni, periodici, video e ci dedichiamo all'universo femminile. Metà dei nostri consumatori sono donne, vogliamo che sempre più donne si affezionino e bevano birra con moderazione".La campagna sarà on air da metà febbraio su stampa, outdoor, media online e sulle principali piattaforme social. AssoBirra la porterà avanti per tutto il 2015.