Milano, 18 mar. (askanews) - L'Aula del Senato ha approvato il ddl sul divorzio breve. I sì sono stati 228, i no 11 e 11 gli astenuti. Il testo, che torna all'esame della Camera, riduce i tempi minimi di separazione prima di poter presentare la domanda di divorzio: a sei mesi se i coniugi fanno una scelta consensuale, un anno se si tratta di una addio giudiziale.Alla vigilia del voto a Palazzo Madama è stata stralciata la norma che prevedeva il cosiddetto divorzio diretto, cioè senza separazione. La legge attualmente in vigore prevede un periodo di separazione di almeno tre anni.Una scelta, quella dello stralcio del cosiddetto "divorzio lampo", motivata dal Pd con la necessità di far approvare rapidamente il ddl eliminando un comma controverso che avrebbe potuto creare difficoltà politiche.Riserva trasversale al Senato, dalla Lega al Movimento Cinque Stelle, per lo stralcio della norma sul divorzio lampo, ma il via libera del ddl è stato in sostanza accolto positivamente.