Palermo (askanews) - Va al Liceo Scientifico Cannizzaro di Palermo il primo premio del video-contest nazionale "Il Risparmio che fa scuola", promosso da Cassa Depositi e Prestiti e Poste Italiane, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione del Miur (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), per diffondere la cultura del risparmio e dell'economia sostenibile tra i giovani.

Il progetto è l'evoluzione di un'idea nata nel 2012, realizzata nel programma "Una storia fatta apPosta", che coinvolgeva gli alunni delle Scuole primarie sul tema del risparmio. Quell'idea ha costituito il punto di partenza per "Il Risparmio che fa scuola": il tour, partito da Viterbo, ha coinvolto 88 Istituti scolastici di 16 Regioni. "L'avaro e il prodigo" è il video vincitore, realizzato da sei studenti dell'Istituto siciliano, presso il quale martedì 7 giugno si è svolta la cerimonia di consegna di una postazione pc completa e di una telecamera digitale.

Maria Grazia Lala, responsabile comunicazione per la Sicilia di Poste Italiane, ha sottolineato come il video vincitore, mettendo a confronto due personaggi con visioni opposte che alla fine trovano una intesa, colga in pieno il tema proposto.

"Il lavoro dei ragazzi di Palermo ha centrato la questione, evidenziando comportamenti etici, virtuosi, tra l'avarizia, intesa come grettezza, e l'eccessiva prodigalità e spreco. I ragazzi hanno trovato una sintesi perfetta in un comportamento virtuoso"

Alla premiazione è intervenuto Alessandro Marino, dell'area marketing del Gruppo Cdp.

"Questo progetto è per noi centrale, l'importanza di divulgare valori come il risparmio tra i giovani e cosa è possibile realizzare attraverso il risparmio è fondamentale, in particolare in questa fase del nostro Paese", ha detto Alessandro Marino"

Grande emozione per il regista del corto, Alessandro Cracolìci:

"Sogno di fare il regista - ha detto -, è stata la prima esperienza allestendo un set, scegliendo gli attori, cambiando le luci e scegliendo le inquadrature. Per me è stato importante".

Aldo Rondello è uno degli attori nel video vincitore.

"I soldi sono molti importanti, senza di essi non si può stare tranquilli e vivere come si vorrebbe. Bisogna essere in grado di mettere da parte, godendosi però la vita.

Soddisfatta per il riconoscimento all'istituto, anche Anna Maria Catalano, preside del liceo Cannizzaro:

"Penso che i ragazzi siano molto sensibili ai temi ambientali, ai temi del risparmio energetico e all'eco sostenibilità. Naturalmente sono inseriti in un contesto sociale in cui c è un problema di finanza e di risorse, e per questo sono molto aperti alle urgenze della contemporaneità".