Un migliaio a Roma per il primo raduno dedicato al gioco virale