Roma, (askanews) - La Lego ha rifiutato all'artista e attivista cinese Ai Weiwei una fornitura di mattoncini colorati per realizzare una grande installazione in Australia e lui ha chiesto aiuto ai fan che hanno organizzato una grande colletta per fornirgli la materia prima.L'artista, famoso in tutto il mondo per le sue provocazioni, voleva realizzare, come aveva già fatto in passato con famosi politici dissidenti, alcuni ritratti con i Lego, da mettere in mostra alla National Gallery of Victoria di Melbourne. Ma la casa danese che produce i mattoncini giocattolo ha rifiutato il suo ordine, affermando di non voler sostenere opere politiche.Weiwei allora si è vendicato e su Instagram ha condiviso la foto di un water pieno di Lego, scatenando l'immediata risposta dei fan che gli hanno fatto recapitare a casa tanti mattoncini. Ha pensato anche di organizzare vari punti di raccolta, come questo davanti alla Royal Academy di Londra: una grande Bmw con il tettuccio apribile in cui in tanti hanno gettato dentro il loro contributo, in mattoncini naturalmente.