Milano, (askanews) - Stefano De Cesare, legale di Martina Levato condannata a 14 anni di carcere per aver sfigurato con l'acido l'ex compagno di studi Pietro Barbini, ha depositato al Tribunale dei minori di Milano un'istanza con la quale chiede che la ragazza e il figlio nato all'alba di Ferragosto siano affidati all'Icam, la struttura che ospita le madri detenute con figli piccoli. In subordine il legale ha chiesto che l'ex bocconiana venga mandata nella comunità di Don Mazzi, il quale aveva già dato la propria disponibilità. Nel caso non fossero accettate queste richieste come terza opzione l'avvocato De Cesare ha chiesto che il piccolo sia affidato ai nonni materni in attesa della conclusione del procedimento di adottabilità.Le altre richieste avanzate dal legale di Martina riguardano la possibilità di allungare ad almeno quattro ore i tempi di visita della mamma al suo bambino e di poterlo allattare al seno.