Roma, (askanews) - E' diventato virale in rete, ma soprattutto ha creato sdegno in tutto il mondo, il video in cui un poliziotto bianco statunitense afferra per il collo una ragazza nera in una scuola del South Carolina, la fa cadere dalla sedia e la trascina sul pavimento dell'aula. Una scena brutale, ripresa con il telefonino da uno dei compagni di classe, e che riaccende il dibattito sul comportamento violento di alcuni poliziotti statunitensi nei confronti degli afroamericani.Nel video si vede l'agente entrare in classe e parlare con la ragazza, seduta al banco. All'improvviso la prende per il collo e la trascina sul pavimento. Lei non sembra opporre resistenza. Il portavoce dello sceriffo della contea di Richland ha detto che alla studentessa "è stato chiesto più volte" di lasciare l'aula, per motivi sconosciuti, ma che lei ha rifiutato. Le autorità hanno avviato le indagini su quanto accaduto.E' solo l'ennesimo caso di violenza da parte di agenti bianchi negli Stati Uniti. Dal 18enne afroamericano ucciso a Ferguson, al 25enne ucciso a St. Louis, senza dimenticare il 12enne di Cleveland o il recente disabile di 28 anni a cui hanno sparato in sedia a rotelle a fine settembre.